Beola Grigia pietra per lavori edili, arredamento da esterno e interno

Una Pietra ideale per pavimenti rivestimenti arredo interno di cucine e bagni

Le prime lavorazioni della pietra comunemente denominata BEOLA GRIGIA risalgono verso la fine del XV secolo, polo estrattivo nel comune di Trontano in vall’Dossola tra cui vi è la località “Scarepi”, di proprietà della famiglia Pelganta la quale la coltiva da oltre 100 anni. Chiamata anche Beola Classica la tessitura risulta ortogenessgranitoide di colore grigiouniforme di grana medio fine (maggiore rispetto alla beola Ghiandonata).

Le beole sono tra i materiali migliori e versatili, variano dalle pavimentazioni come il mosaico e rivestimenti esteri tra cui marciapiedi e viali giardini a spacco naturale, copertine per muri in pietra sino ad ambienti di interior design grazie a lavorazioni più moderne come anticato spazzolato satinato, variano dai pavimenti ai rivestimenti, bagni, cucine per ambienti di particolare raffinatezza grazie alla propria naturale brillantezza.

Località di Estrazione

1 - Vogogna
2 - Beura-Villadossola
3 - Trontano-Domodossola

Pertinenza Geologica

1 - Scisti Fobello-Rimella (Austroalpino)
2 - Falda Monte Rosa (Pennidico superiore)
3 - Zona Orselina-Moncucco-Isorno (Pennidico superiore)

Principali Impieghi

  • Edilizia civile e industriale:
    pavimenti e rivestimenti per interni ed esterni - pedate - alzate - zoccolini - soglie - davanzali - contorni per finestre - portali - cornici - copertine - balconi - mensole - colonne.

  • Arredo urbano:
    cordoli - pavimentazioni stradali - panchine - fontane - fioriere.

  • Arredamento:
    caminetti - tavoli - piani per cucine e bagni.

  • Arte funeraria:
    monumenti - cappelle.