Coperture in beola grigia/argentata -serizzo – Maggia - Osernone a spacco naturale

Perché optare proprio in favore di una soluzione del genere?

Per il semplice fatto che realizzare un tetto ventilato in pietra garantisce una serie di indiscutibili vantaggi sotto qualsiasi punto di vista, primi tra tutti sotto quello estetico, sotto quello funzionale ed, addirittura, sotto quello economico. Trovare tanti vantaggi assieme non è mai troppo semplice, ma con noi puoi stare certo di ottenerli tutti, perché l'esperienza maturata nel corso del tempo ci ha insegnato a fornire al pubblico soluzioni ottimali, volte a soddisfarlo a pieno.

I tetti in pietra sono di 3 tipologie, realizzate in tutte e tre le lavorazioni della beola grigia/aegentata, con la possibilità di utilizzare il serizzo per la terza tipologia, con la conseguente diminuzione dei costi.

  1. Prima Tipologia

    Materiali utilizzati Tutti i tipi di beola, o materiali svizzeri come Osernone - Maggia - Calanca

    Sono tetti fatti nel pieno rispetto della tradizione; l'uso più diffuso di questa tipologia consiste prevalentemente in ristrutturazioni o per lavori sottoposti a vincoli ambientali dettati dai piani regolatori in essere. Le piode utilizzate sono totalmente di fattura manuale, praticamente hanno forma rettangolare non omogenee tra loro, con spessori molto più disuguali che possono variare dai 2 ai 6 cm. Questi tetti richiedono messe in opera di personale specializzato Quindi questa tipologia richiede tempi di posa e quantitativo di materiale superiore alle altre tipologie.

  2. Seconda Tipologia

    Materiali utilizzati Prevalentemente in beola Grigia/argentata

    La seconda implica l'uso di piode ottenute a spacco naturale e che danno vita ai cosiddetti "tetti aperti". In essi le piode impiegate, varianti tra loro per uno spessore che va dai 3 ai 5 cm, vengono appoggiate una sull'altra senza perfettamente combaciare. Tale tecnica, oltre a garantire la stabilità della struttura, consente il normale ricircolo dell'aria necessaria a salvaguardare nel tempo la qualità del legname che fa da supporto. Tale tecnica sviluppata da tempo consente anche un'ottima riduzione dei tempi di posa con un notevole abbattimento dei costi della messa in opera.

  3. Terza Tipologia

    Materiali utilizzato prevalentemente serizzo, Beola grigia

    La terza tipologia non si avvale di pietre ottenute a spacco naturale, bensì trattate a macchina; si tratta del "piano sega" che non essendo perfettamente liscio consente anche esso una percentuale di ricircolo dell'aria quindi ottimo per la struttura. Tutte con spessore omogeneo di 3 cm e sempre sbarbate a mano nella parte a vista. Tale modalità consente di ottenere un risultato molto più lineare e di indiscutibile impatto estetico, dando alle abitazioni qualità durevole nel tempo ed eleganza. La nostra azienda inoltre può consigliarvi alcune ditte edili specializzate per il montaggio, la ristrutturazione o la costruzione di tetti in pietra con la Beola Grigia o Serizzo.

Per ricevere maggiori dettagli, chiarimenti o semplici delucidazioni del caso su quanto riguarda la sezione completamente dedicata alla realizzazione di tetti ventilati in pietra,  puoi contattarci, chiamando o utilizzando il pratico form di richiesta informazioni.



Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art.13 e l’art. 23 D.lgs. n. 196/2003.
Clicca qui maggiori informazioni
* Campi obbligatori


× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto